Il Lipedema è una patologia cronica che colpisce prevalentemente le donne e si caratterizza per un accumulo anomalo di grasso e liquidi nelle gambe, braccia e, in alcuni casi, anche nell'addome. Questa condizione, spesso confusa con l'obesità o il linfedema, è in realtà una malattia distinta che richiede un approccio specifico per la sua gestione. Definizione di Lipedema Il termine Lipedema deriva dal greco e significa "accumulo di grasso". Si tratta di una patologia del tessuto adiposo che porta a un aumento sproporzionato del volume di alcune parti del corpo, principalmente gambe e braccia. Questo accumulo di grasso è spesso accompagnato da...

Con in termine “amenorrea” si definisce l’assenza di ciclo mestruale. Essa può essere di tipo primario, quando la donna non ha mai avuto il ciclo mestruale (quindi si parla dell’età adolescenziale) o di tipo secondario, quando invece il ciclo mestruale si interrompe per un tempo superiore a 3 mesi o una sua irregolarità per almeno 6 mesi. Le cause e le conseguenze dell’assenza di mestruo possono essere varie e talvolta opposte, risulta quindi fondamentale approfondire con accuratezza le origini del disturbo in modo da scegliere cura, dieta e allenamento adatto a ogni situazione. Le possibili cause che portano alla condizione di amenorrea...

K-way, abbigliamento multistrato, pellicole trasparenti, fasce, sono (purtroppo) tante le strategie a cui si ricorre per sudare di più durante gli allenamenti o durante le corse/passeggiate con la speranza di dimagrire di più, ma c’è davvero correlazione tra quantità di sudore e dimagrimento? Il sudore è un liquido costituito principalmente da acqua (circa 99%), sostanze organiche e sostanze inorganiche (ioni), secreto da ghiandole sudoripare. Esso svolge un’importante azione di termoregolazione, un processo fisiologico che ha lo scopo di mantenere il corpo ad una temperatura ottimale. Quindi, più l’ambiente in cui ci alleniamo è caldo, più il nostro corpo avrà bisogno di espellere...

Nel mondo del lavoro moderno, passiamo gran parte del nostro tempo seduti davanti a un computer. Questo stile di vita sedentario può portare a una serie di problemi di salute, tra cui dolore alla schiena, tensione al collo e alle spalle, e persino aumento del rischio di malattie croniche. Fortunatamente, ci sono modi per combattere questi problemi e migliorare il nostro benessere ufficio. Uno di questi è l'adozione di una pausa attiva. L'importanza della pausa attiva La pausa attiva è un concetto che si basa sull'idea di interrompere regolarmente il lavoro sedentario con brevi periodi di attività fisica. Questo può includere semplici...

La cellulite, chiamata anche con PEFS (Panniculopatia Edemato Fibro Sclerotica) è un processo degenerativo del pannicolo adiposo sottocutaneo. La sua origine è multifattoriale e interessa l’80-90% delle donne nella fascia d’età post-puberale; quindi, una grandissima percentuale che ci permette di considerarla una condizione fisiologica facente parte dei caratteri sessuali secondari femminili.  La PEFS si presenta secondo diversi livelli di gravità e può manifestarsi sulla cute in modo differente in base al caso. La cellulite può essere: Compatta: è la tipologia che caratterizza perlopiù le donne in salute e fisicamente attive. Si presenta su cosce, glutei e addome ed è caratterizzata da poche...

Per ritenzione idrica si intende un accumulo di liquidi negli spazi presenti tra le cellule del corpo (spazi interstiziali). Questo accumulo di liquidi, generalmente, si concentra a livello degli arti inferiori e dell’addome. La tendenza del nostro corpo ad accumulare liquidi è un fenomeno nella maggior parte dei casi fisiologico, che ha una durata limitata nel tempo e, per tale motivo, non può essere eliminata definitivamente perché è un fenomeno normale e fisiologico; a volte però può essere associato a patologie o all’assunzione di farmaci. Condizione completamente diversa è la cellulite, che rappresenta un accumulo di grasso all’interno degli adipociti (cellule adipose)...

Tra gli integratori da palestra più “in” del momento, spiccano la carnitina e gli Omega-3, composti naturalmente presenti in molti cibi che mangiamo, ma che si possono anche trovare in comode pastiglie da assumere prima dell’allenamento. Servono davvero? Carnitina: migliorare la produzione di energia La carnitina è un nutriente, anzi una famiglia di nutrienti (L-carnitina, l’acetyl-L-carnitina e la propionyl-L-carnitina, ma quasi sempre si parla di L-carnitina). È un composto naturale sintetizzato nell'organismo, che svolge un ruolo fondamentale nella produzione di energia tramite il trasporto di grassi nei mitocondri, le “centrali energetiche” delle cellule. Per questo motivo, è stato suggerito che l'integrazione con carnitina...

…e, aggiungerei, perché bisognerebbe essere estremamente scettici nei confronti delle diete “senza”, quelle che tolgono questo o quell’alimento. Introduzione Questo articolo esamina i processi biochimici che causano l’accumulo di grasso. Considera solamente i processi normali, quelli che accadono un po’ a tutte le persone sane che non soffrono di patologie, disfunzioni o alterazioni genetiche. Non si impegola in disquisizioni su “perché l’evoluzione ha portato ai meccanismi descritti”, perché il dibattito va ancora avanti. Ci si limiterà (per modo di dire: roba di cui parlare ce n’è!) a spiegare come l’accumulo di grasso sia dovuto a un concerto di processi metabolici, e perché...

Hai mai sentito parlare di dimagrimento localizzato, o spot reduction? È un argomento che negli ultimi 60-70 anni è stato molto dibattuto. Non sarebbe bello poter diminuire i piccoli accumuli di grasso corporeo solo dove ci interessa? Anche se l’idea è allettante, non è di così semplice realizzazione e nel mondo della scienza dell’allenamento è un argomento che desta ancora molte controversie. In questo articolo cercheremo di capire come mai. Prima di addentrarci nel vivo, però, è bene conoscere il tessuto adiposo, i muscoli e la loro connessione.  Tessuto adiposo: meglio conosciuto come grasso Il tessuto adiposo è un tessuto connettivo, cioè...

Navigando nella rete si legge di tutto, su qualsiasi argomento. Il fitness è uno di quei mondi in cui i falsi miti si sono susseguiti negli anni, nei decenni, e alcuni sono particolarmente duri a morire. Vediamo invece cosa dice la scienza riguardo a 5 falsi miti su allenamento e dieta ai quali sicuramente hai creduto in passato o ai quali credi ancora. 1) L’acido lattico e i dolori post allenamento Hai presente quei famosi doloretti che ti vengono il giorno dopo un allenamento molto intenso. Ecco, ripeti dopo di me: NON sono causati dall’acido lattico.  L’acido lattico è un prodotto del metabolismo del...

Loading new posts...
Non ci sono altri articoli