• All
  • Abbigliamento
  • Alimentazione
  • Corpo femminile
  • Dimagrimento
  • Fitness
  • Gravidanza
  • Mal di testa
  • Mamma
  • Post-parto
  • Postura
  • Salute

Allenamento programmato per le 16, ma alle 15 ti viene fame. Ti sei mai trovato in questa situazione?  Hai finito l’allenamento ma manca ancora un po’ di tempo al pranzo/cena e vorresti mangiare qualcosa. Ma cosa?  Se ti sei fatto queste domande leggi questo articolo per toglierti i tuoi dubbi. Ricorda che se sei un’atleta con degli obiettivi specifici è sempre meglio rivolgersi a un professionista della nutrizione sportiva, saprà consigliarti l’alimentazione adatta al tuo caso specifico.  Spuntino prima dell'allenamento Potrei dirti che se vuoi fare uno spuntino dai 30 ai 60 minuti prima dell’allenamento dovresti mangiare un frutto. Ma forse questa può sembrare...

Ne periodo pre-prova costume diventa un chiodo fisso, ma anche durante il resto dell’anno è quel tarlo che rode la testa di numerosi uomini e donne: “come faccio ad avere i muscoli belli in evidenza”? Quello che molti cercano, amichevolmente chiamata “definizione muscolare”, è lo sfoggio dei muscoli del corpo: l’addominale guizzante, il deltoide che fa capolino dalla canotta, il gluteo che ammicca. D’altronde, le riviste patinate sono piene di corpi modellati con la creta: perché non dovrei riuscirci anche io? Una combinazione di vari fattori Una delle credenze più dure a morire riguardo alla definizione muscolare è che basti sfondarsi di ripetizioni...

…e, aggiungerei, perché bisognerebbe essere estremamente scettici nei confronti delle diete “senza”, quelle che tolgono questo o quell’alimento. Introduzione Questo articolo esamina i processi biochimici che causano l’accumulo di grasso. Considera solamente i processi normali, quelli che accadono un po’ a tutte le persone sane che non soffrono di patologie, disfunzioni o alterazioni genetiche. Non si impegola in disquisizioni su “perché l’evoluzione ha portato ai meccanismi descritti”, perché il dibattito va ancora avanti. Ci si limiterà (per modo di dire: roba di cui parlare ce n’è!) a spiegare come l’accumulo di grasso sia dovuto a un concerto di processi metabolici, e perché...

Ogni tanto gli scaffali dei negozi espongono integratori a base di carnitina, che vengono suggeriti per bruciare grassi più in fretta o per migliorare le funzioni cerebrali. Ma cos’è esattamente la carnitina? Serve davvero assumere integratori? Vediamo di fare un po’ di chiarezza. La carnitina, questa sconosciuta La carnitina non è, letteralmente, una sostanza nutritiva. A voler essere pignoli, infatti, identifica una famiglia di composti che comprendono la L-carnitina, l’acetyl-L-carnitina e la propionyl-L-carnitina. Ora che il piccolo chimico che c’è in noi è soddisfatto, veniamo al sodo: ai fini pratici, sportivi e markettari, quando si parla di “carnitina” si intende quasi sempre...