Allenarsi solo nel weekend funziona?

Diciamocelo: la settimana lavorativa ci priva spesso di energie e può rendere difficile trovare tempo e motivazione per allenarsi. Al contrario, il fine settimana spesso permette di praticare sport più articolati e lunghi, magari anche più ingaggianti – dalle camminate in montagna al rafting o alle gite in mountain bike, per dirne alcuni. Ma quale è l’effetto di praticare attività fisica solo nel weekend?

Uno studio sullo sport durante il weekend

Un nuovo studio, effettuato da ricercatori cinesi su dati statunitensi, è andato a indagare se il grasso addominale cambia molto, tra chi pratica attività fisica costante durante tutta la settimana e chi la concentra solo durante il weekend. Quello che hanno osservato è che, di fatto, la gestione del grasso addominale è sostanzialmente la medesima.

In sostanza, l’articolo conclude due cose importanti. Uno: per controllare il grasso corporeo, è sempre meglio fare attività fisica, piuttosto che non farla affatto. Due: a quanto pare, non è tanto la frequenza quanto l’intensità di esercizio fisico ad aiutare a tenere sotto controllo la pancetta.

Secondo le linee guida (ovviamente spannometriche e non personalizzate, ma sufficientemente generali) delle autorità sanitarie, la quantità ideale di attività fisica settimanale per stare in salute dovrebbe essere attorno ai 150 minuti di attività fisica di moderata intensità o 75 minuti di attività ad intensità vigorosa, meglio se associati a due giorni di rafforzamento muscolare. Seguendo i risultati dello studio in questione, questi minuti potrebbero quindi essere spalmati in modo uniforme durante tutta la settimana, oppure concentrati durante uno o due giorni (e non per forza nel weekend). In entrambi i casi si otterrebbe un effetto sulla riduzione del grasso corporeo.

Ma è sufficiente allenarsi nei weekend?

Tuttavia, non è detto che concentrare l’attività fisica in uno-due giorni porti gli stessi giovamenti su tutto il resto del corpo. Ricordiamo che l’esercizio fisico, nonostante sia ancora praticato soprattutto per ragioni estetiche, ha un enorme valore sulla salute e sulla riduzione dei rischi associati a sovrappeso, debolezza cardiovascolare e muscolare, eccetera. Oltre a migliorare la forza fisica e la flessibilità, ha anche effetti benefici sulla salute mentale. Tutti questi benefici potranno essere riprodotti anche da allenamenti concentrati nel weekend? Questo, ancora, non si sa. 

Gli esperti, quindi, consigliano di trovare un equilibrio che non solo aiuti a bilanciare la composizione corporea, ma che promuova anche la salute e il benessere. Ma, in mancanza di altre possibilità, chi proprio non riesce a dedicarsi all’attività fisica con regolarità può stare più sereno, sapendo che un approccio più versatile e adattato alle routine lavorative ha comunque i suoi benefici.

E chi si allena nel weekend principalmente per noia?

C’è chi vi è costretto per via della routine di lavoro, e chi svolge attività fisica solo nel weekend perché riesce a fare sport più divertenti, mentre altrimenti si annoia. Sebbene sia una condizione ovviamente personale – ognuno ha il sacrosanto diritto a trovare la propria motivazione senza moralismi – speriamo che qualcuno dei consigli che seguono possa aiutare a trovare una motivazione in più. Come scritto sopra, lo sport nel weekend andrà pure bene per controllare il peso corporeo, ma ci sono altri aspetti che richiedono più costanza. In più, chi concentra attività pesanti nel weekend invece che spalmarle in settimana rischia mediamente di incorrere in più infortuni. Il mito del “weekend warrior”, il “guerriero da weekend” che si spacca due giorni alla settimana, non è la cosa più salutare che ci sia. 

Per chi concentra tutta la sua attività fisica nel finesettimana perché altrimenti si annoierebbe, ecco quindi qualche suggerimento per essere più ingaggiati anche negli altri giorni.

Prova a darti obiettivi e ricompense, come se fare sport fosse un gioco a livelli da superare. Funziona ancora meglio se lo fai con amici: in questo modo non sarà più un peso allenarsi, ma una sfida.

Punta sull’aspetto sociale: organizzando sessioni con amici, partner o figli avrai una compagnia e uno stimolo in più.

Oppure unisciti a un club e prova sport nuovi: non è indispensabile ammazzarsi in palestra, ma l’attività fisica che fa bene alla salute si può trovare in ogni angolo, dai parchi cittadini alle piscine, ai campi da calcetto alle piste di ballo, dal salotto di casa ai sentieri montani.

Se hai un animale domestico, asseconda le sue passeggiate. Anziché intabarrarti in un cappotto, indossa la tuta e tieni un ritmo allegro per tutta la passeggiata: ti terrai in moto e ne gioverà l’umore!

… e molti altri consigli, che troverai nel nostro articolo dedicato!

Bibliografia 

[1] Lei, Lubi, et al. “The associations of “weekend warrior” and regularly active physical activity with abdominal and general adiposity in US adults.” Obesity (2024).

[2] Hoehn T., “Prevent boredom, injury during physical activity”, Mayo Clinics, 24/09/2020

[3] Roberts, Derek J., et al. “The “weekend warrior”: Fact or fiction for major trauma?.” Canadian journal of surgery 57.3 (2014): E62.

[4] O’Donovan, Gary, Olga L. Sarmiento, and Mark Hamer. “The rise of the “weekend warrior”.” Journal of orthopaedic & sports physical therapy 48.8 (2018): 604-606.